Massima allerta

Appello di Zaia ai giovani: “L’età media dei contagi è scesa, usate la mascherina anche all’estero”

Preoccupazioni per la settimana di Ferragosto dove si potrebbero creare maggiormente degli assembramenti.

Appello di Zaia ai giovani: “L’età media dei contagi è scesa, usate la mascherina anche all’estero”
10 Agosto 2020 ore 14:01

Nessun divieto per gli spostamenti all’estero ma serve prudenza.

Il bollettino

Conferenza stampa oggi, lunedì 10 agosto 2020 del Governatore Luca Zaia per gli aggiornamenti sui contagi. Il bollettino di oggi vede 1.317.402 tamponi effettuati, i positivi da inizio pandemia sono 20.676 (+20), in isolamento 5.342 (+0) invariato, i ricoverati sono 112 in area non critica, 83 negativi e 29 positivi, le terapie intensive sono 9, di cui 3 negativi e 6 positivi, i dimessi sono 3.767 e morti 2.083.

Ben 11 ditte che producono test rapidi

Osservando il bollettino, il presidente della Regione Veneto ha affermato:

I dati di oggi ci dicono che il virus c’è, abbiamo dei microfocolai ma il sistema di sanità pubblica funziona. Con una videoconferenza con il ministro Roberto Speranza ho chiesto notizie circa i test rapidi e mi hanno detto che ci sono 11 ditte che li producono, sono emersi inoltre anche dei test alternativi. Il ministro mi ha detto che a fine agosto, verso l’inizio di settembre, lo screening diventerà un’avanguardia di massa, dovremo abituarci ad usarli negli aeroporti, nelle scuole, nelle rsa, ovunque. Sarà una vera rivoluzione e molte aziende si stanno presentando per le validazioni”.

L’appello ai giovani

Il Governatore, analizzando gli ultimi contagi, ha fatto un appello ai giovani:

“Abbiamo 5342 persone isolate, alcune positive , la maggior parte negative, lo ripeterò allo sfinimento, questo ci dice che il virus c’è e abbiamo microfolai, il sistema di sanità pubblica del Veneto funziona. Il nostro modello con cerchi concentrici che va dai familiari, vicini di casa, frequentazioni, amici, compagni di lavoro ecc, vai ad isolare le persone magari anche inutilmente. Un aspetto da non sottovalutare è l’età media si è abbassata in maniera notevole e per questo faccio un appello ai giovani: se da un lato gli adulti e anziani si mettono in sicurezza e usano la mascherina, i giovani devono avere un’attenzione maggiore dato che vengono attratti dalle grandi aggregazioni”.

Nessun divieto di andare all’estero ma… fate attenzione

Zaia ha ricordato l’importanza di tenere alta l’attenzione sugli spostamenti nelle mete turistiche dov’è ancora presente il virus con forza:

“Si tratta di un grande tema, non dico di non andare in Spagna, Croazia, Germania, Grecia, Malta dove arrivano turisti veneti infettati. Dico solo che se ti sposti in quelle mete, sai che corri dei rischi e quindi usa la mascherina nonostante l’ambiente che ti circonda ti dia tranquillità. Sono molti i ragazzi che, tornando da Croazia, Spagna e Grecia che mi dicono che lì nessuno usa la mascherina. Attenzione ai ragazzi, soprattutto nella settimana di Ferragosto, la settimana della festa dell’aacqua della notte nelle spiagge. E’ la settimana dei giovani però attenzione agli assembramenti, ricordo che abbiamo l’età media dei contagi che dai 70 anni è scesa ai 40 anni, la percentuale dei giovani infettati è maggiore”.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità