Menu
Cerca
Ulss6 Euganea

Anziani positivi al Covid separati dalla malattia si ritrovano nella stessa stanza d'ospedale

Dolcemente assieme quando in salute, Maria Teresa e Gianni lo sono ora anche in malattia.

Anziani positivi al Covid separati dalla malattia si ritrovano nella stessa stanza d'ospedale
Cronaca Padova, 24 Marzo 2021 ore 16:28

La storia di Maria Teresa e Gianni, due coniugi che si sono ritrovati nella stessa stanza all'ospedale di comunità di Camposampiero.

Positivi al Covid, anziani si ritrovano nella stessa camera d'ospedale

Sulla porta della loro stanza di degenza, le due metà di un cuore spezzato che si attraggono e ricongiungono. È un’immagine che sintetizza alla perfezione la storia di Maria Teresa, 79 anni, e Gianni, 84, marito e moglie di Padova inizialmente ricoverati per positività al Covid-19 in strutture diverse – lei all’Ospedale di Comunità di Camposampiero, lui al reparto di Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera – ma che grazie all’intercessione dei sanitari hanno potuto ritrovarsi di nuovo assieme in una stessa stanza d’ospedale. Una “matrimoniale” in corsia, per così dire, con due letti e bagno privato.

Sin dai primi giorni di ricovero è Maria Teresa a chiedere ripetutamente notizie sulle condizioni del marito. La dottoressa Daniela Rinaldi, responsabile dell’Ospedale di Comunità di Camposampiero, decide quindi di contattare i colleghi dell’Azienda Ospedaliera per valutare la possibilità di trasferire Gianni, una volta migliorato e stabilizzato, nella stessa struttura e stanza di degenza della moglie. Il trasferimento viene organizzato appena le condizioni cliniche di entrambi lo rendono possibile. I due anziani si rincontrano commossi, tra sorrisi e sguardi di complicità, e sono ora in attesa della negativizzazione.

Ricoveri di coppia di questo tipo non sono certo nuovi negli Ospedali di Comunità e negli altri reparti dell’Ulss 6 Euganea. Ove possibile e sicuro, la vicinanza fisica ed emotiva tra i congiunti ospedalizzati per positività al Covid-19 è sempre stata tutelata, consci come siamo che la relazione è già di per se stessa una terapia, specie in quest’epoca pandemica segnata dall’isolamento e dal distanziamento interpersonale. Dolcemente assieme quando in salute, Maria Teresa e Gianni lo sono ora anche in malattia.