Padova

Abbattuto il “Muro di Via Anelli”, simbolo del degrado, Giordani: “Un’altra promessa mantenuta”

Adesso l'area è pronta per essere ceduta al Ministero degli Interni che realizzerà lì la nuova Questura.

Abbattuto il “Muro di Via Anelli”, simbolo del degrado, Giordani: “Un’altra promessa mantenuta”
Cronaca Padova, 29 Novembre 2020 ore 11:01

Abbattuto il muro simbolo del degrado.

Giorno importante

Una giornata memorabile quella di ieri, sabato 28 novembre 2020 a Padova. E’ stato definitivamente abbattuto il “Muro di Via Anelli”. Era ormai conosciuto come il simbolo del degrado e del potere dei pusher nel quartiere Stanga. All’evento era presente il sindaco Sergio Giordani e anche l’ex primo cittadino Flavio Zanonato, che nel 2006 aveva deciso di creare questo “muro” di pannelli in ferro in modo tale da separare le aree usate dagli spacciatori dal complesso residenziale.

Promessa mantenuta

Giordani ha affermato:

“Con la demolizione del ‘Muro di Via Anell’ in realtà una barriera di lamiera che separava il complesso residenziale da Via De Besi, si chiude simbolicamente un capitolo della storia di Padova. Grazie a tutti quelli che hanno lavorato, da tanti anni, per arrivare a questo risultato. Adesso l’area è pronta per essere ceduta al Ministero degli Interni che realizzerà lì la nuova Questura. Un’altra promessa della nostra amministrazione mantenuta!”.

4 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità