Attualità
Evento a Padova

TEDx torna a Padova ed è subito sold out

Edizione di quest'anno dedicata ad innovazione e sostenibilità.

TEDx torna a Padova ed è subito sold out
Attualità Padova, 07 Ottobre 2021 ore 18:29

Affrontare nuove sfide, andare su terreni mai calpestati, innovare, avviare nuovi percorsi, ma anche rinnovarsi, attraverso la capacità di rimettersi in discussione e diventare così una “nuova versione di noi stessi”. N-YOU, neologismo ideato per questa edizione si ispira a Socrate “Il segreto del cambiamento non è nel combattere il vecchio ma nel costruire il nuovo”. L’appuntamento è per sabato 9 Ottobre in Fiera, con una edizione ibrida, ma non è
questa l’unica novità dell’edizione 2021. Il TEDxPadova punta alla sostenibilità e attiva collaborazioni internazionali e locali per il raggiungimento dell’Agenda 2030: riuso, minore impatto ambientale grazie alla mobilità sostenibile, misurazione della carbon footprint. Il tutto per minimizzare l’impatto in termini di emissioni di CO2 dell’evento.

Gli speaker

A partire dalle ore 15.00, presentati dalla talentuosa giornalista Silvia Pagliuca, che scrive per il Corriere della Sera, dove racconta storie di lavoro e innovazione, di cambiamenti e di rinascite, vedremo sul palco 12 innovatori. Saliranno sul palco di TEDxPadova.

Carlotta Perego, milanese di nascita si laurea in fashion design. Durante l’università cambia regime alimentare diventando vegana per questioni inizialmente di salute, e successivamente anche per il suo grande amore per gli animali e l’ambiente. A un certo punto della sua vita, partecipa casulamente ad un corso di cucina vegetale. Da lì è nasce un’enorme passione, che la ha portata a studiare a Los Angeles specializzandosi in cucina vegetale, e lavorando nella scuola di cucina del più celebre chef vegano al mondo. Oggi insegna cucina vegetale su varie piattaforme digitali, grazie al progetto chiamato Cucina Botanica. Il suo blog digitale conta milioni di followers.

Roberto De Vogli è professore associato in salute globale e psicologia del potere presso l’Università di Padova e insegna corsi in determinanti sociali della salute presso il Dipartimento di Igiene e Salute Pubblica, Facoltà di Medicina, Università di Bologna. È anche membro del comitato direttivo del Human Rights Center, Università di Padova. Prima di rientrare in Italia, grazie alla legge sul rientro dei cervelli, ha svolto l’incarico di professore associato del Dipartimento di Epidemiologia e Salute Pubblica all’Università della California Davis, di professore
associato alla Scuola di Salute Pubblica presso l’Università del Michigan e di senior lecturer al University College di Londra.

Patrizia Asproni, da oltre venti anni si occupa di management culturale e di industrie creative. Presidente Confcultura, Presidente della Fondazione Industria e Cultura, Chairwoman della Piattaforma Tecnologica Europea Beni Culturali IPOCH2, Co-chair Joint Commission Italy-USA Cooperation on Science and Technology on Cultural Heritage. È expert nel Comitato di Programma Horizon Europe per il cluster Cultura Creatività e in-clusione sociale. È membro di comitati scientifici, di prestigiose istituzioni e enti no-profit e attraverso una pagina social attua una campagna di denuncia contro l’invisibilità delle donne ai tavoli di lavoro.

Giorgio Minisini, da quando 6 anni partica nuoto sincronizzato con suo fratello e suo cugino, diventando così i primi atleti di sesso maschile in Italia a praticare questo sport a livello agonistico. Ha tentato di entrare a far parte della rappresentativa nazionale da sempre, ma ne ha avuto la possibilità solo nel 2015, quando la FINA ha ammesso la partecipazione degli uomini ai campionati del mondo, inserendo nel programma il “duo misto”. Da allora ha avuto la fortuna di partecipare a decine di gare internazionali Nel 2016 entra nelle Fiamme Oro e vince il suo primo Oro. Il suo obiettivo è quello di portare alle Olimpiadi la specialità.

Teresa Fornaro, astrobiologa, si occupa di simulazioni in laboratorio dell’ambiente marziano per supportare la ricerca di tracce di vita sul pianeta Marte attraverso missioni di esplorazione robotica. Teresa è ricercatrice all’Istituto Nazionale di Astrofisica ad Arcetri (FI) ed è l’unica italiana coinvolta nella missione della NASA Mars 2020 come Participating Scientist. Dopo la laurea l’Università Federico II di Napoli, un dottorato in Chimica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, un post-dottorato all’INAF e poi al Carnegie Institution for Science di Washington DC è coinvolta nella missione della NASA Mars 2020, nella missione dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e Russa (Roscosmos) ExoMars 2022 e come Co-Investigator dello strumento Mars Organic Molecule Analyser (MOMA), dedicato alla identificazione di
molecole organiche.

Walter Bertin è AD e Fondatore di Labomar S.p.A., azienda nutraceutica italiana attiva a livello internazionale che produce conto terzi integratori alimentari, dispositivi medici, alimenti ai fini medico speciali e cosmetici. Farmacista di terza generazione, classe 1959, da sempre interessato al mondo delle formulazioni e alle nuove scoperte, fonda Labomar nel 1998 trasformando quello che era un piccolo laboratorio galenico della farmacia di cui è titolare in una grande scommessa che poi si rivela vincente. Membro del Consiglio Direttivo di Federsalus ha inoltre ricoperto la carica di Consigliere di Federfarma.

Virginia Stagni è Business Development Manager e FT Talent Director per il Financial Times. Il suo ruolo è centrale nella strategia di crescita del giornale anglosassone, considerata figura chiave nel mantenere il Financial Times uno dei mediagroup più innovativi sul mercato. È la più giovane manager in 133 anni di storia del Financial Times. Sbarcata ad FT nel 2017, è considerata fonte di innovazione ed energia nel settore media e la prima “intrapreneur” all’interno del giornale, imprenditrice in azienda. È infatti fondatrice e direttrice di FT Talent Challenge, hub innovativa che attrae centinaia di giovani studenti e professionisti da tutto il mondo al giornalismo. Fa parte della lista Forbes under 30 (2021). Ha vinto il 30 under 30 International News and Media Association (INMA) Award ed è l’Europe Grand Prize Winner 2020.

Claudio Cobelli è Professore Emerito di Bioingegneria. Dal 2000 al 2011 è stato Presidente del Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica e del Dottorato di Ricerca in Bioingegneria presso l’Università di Padova. La sua attività di ricerca principale è nella modellistica e tecnologia del diabete ed è supportata da NIH, JDRF e Comunità Europea. È a capo dell'equipe che l'ha ideato e sperimentato per pazienti diabetici un rivoluzionario pancreas artificiale con connettività remota wi-fi in grado di rilevare il livello di glicemia e di calcolare la quantità di insulina da iniettare. Nel 2010 ha ricevuto il Diabetes Technology Artificial Pancreas Research Award.

Margherita Cesca Nelder-Haynes RIBA Chartered Architect italo-britannica è direttore del settore Architettura di Lanpro, società di consulenza specializzata in pianificazione, architettura e ambiente storico; è anche founder e curatrice di ITALIANspaceWISE + Quaderno, un progetto editoriale lanciato durante il lockdown in supporto del design italiano post Covid-19. Oltre al suo amore innato per l’architettura e il design, Margherita coltiva una forte passione per le tecnologie pionieristiche e le innovazioni legate alla sostenibilità ambientale e alle strategie Carbon Zero, che l’hanno portata a collaborare con l’Università di Cambridge. In particolare, ha progettato e consegnato il prototipo “P2P Power to Plants” al Cambridge Botanic Garden in collaborazione con il Dipartimento di Biochimica, un hub solare per testare le tecnologie green.

Lorenzo Dornetti psicologo esperto di neuromarketing e direttore di neurovendita lab grazie ai sui brevetti applica le più recenti scoperte sul funzionamento cerebrale al campo delle vendite e del marketing. Con il suo team collabora con il 23% dei top brand mondiali, secondo la classifica Forbes 2021. E’ direttore del più grande laboratorio di neuroscienze privato in Italia, il NEUROVENDITA Lab, il centro studia e potenzia le aree cerebrali delle figure sales. Divulgatore dei legami tra cervello, trend e mode sui media tra cui: Rai, Sole24ore, Vanity Fair, Corriere della Sera, CNBC.

Giorgia Mazzucato attrice, autrice e regista padovana, allieva, tra gli altri, di Dario Fo, Franca Rame, Marco Baliani e Andrea Pennacchi, comincia a scrivere e a recitare già da giovanissima e in poco tempo riceve riconoscimenti importanti, i suoi monologhi diventati di successo per lo stile inconfondibile che unisce l’impegno
civile alla comicità. Nel web è conosciuta per le sue strisce ironiche: “Fuorigioco” (pillole polemiche sul sessismo nel mondo del calcio femminile) e “Komorebi” (pillole polemiche sull’omobitransfobia nel belpaese). È formatrice, direttrice artistica e didattica della scuola e casa di produzione “SB Teatro”.

Performance

La performance curate da Alice Nereide Cossa è affidata ai Movin’ BEAT, una compagnia di danza Contemporary Fusion d’avanguardia, dallo stile innovativo generato dallo studio accurato della danza classica, modellata e contaminata con il Floor work, la Graham technique e l’illusion dance; elemento unico della compagnia sono i supporti scenografici appositamente pensati e creati affinché prendano parte della coreografia per danzare con i ballerini. La direzione artistica è della coreografa Antonella Perazzo. Le strutture sceniche del Movin’ BEAT nascono da complesse elaborazioni di progetti: ogni struttura è studiata in modo da vestire i danzatori, così creando vere e proprie scenografie mobili e danzanti. La compagnia Movin’ BEAT rappresenterà l’Italia nel Festival Internazionale CAE (dal 18 al 25 Novembre 2021), nelle Isole Canarie, con un tour che toccherà tre isole dell’arcipelago con lo spettacolo LEONARDO-Psychedelic Genius, con la regia dell’attrice Maria Rosaria Omaggio.

Iniziative e sostenibilità

Quest’anno TEDxPadova promuove la sostenibilità al fianco di Humana People to People Italia con una raccolta straordinaria di abiti. Humana People to People Italia è un'organizzazione umanitaria di cooperazione
internazionale che promuove la cultura della solidarietà e dello sviluppo sostenibile. La sua mission è quella di accrescere le capacità di popoli e comunità affinché divengano protagoniste del proprio futuro. Durante l’evento Humana ed i volontari del TEDxPadova effettueranno una raccolta straordinaria di abiti: chiunque potrà portare i propri abiti, scarpe e accessori ancora in buono stato e consegnarli ai volontari che li inseriranno nei due contenitori Humana presenti sul posto. Inoltre la raccolta è stata estesa nelle 10 filiali di Credit Agricole FriulAdria di Padova a partire dal 30 Settembre. Gli abiti donati a Humana entreranno nel network dell’organizzazione che, tramite una filiera controllata e trasparente, darà loro una seconda vita: attraverso la vendita negli oltre 500 negozi solidali Humana in Europa (di cui 10 in Italia con il brand Humana Vintage a Milano, Torino, Verona, Bologna e Roma), Humana ricava i fondi per finanziare e realizzare progetti di sviluppo e di solidarietà nel sud del mondo e anche in Italia. Nel 2020, sono stati 12 milioni i beneficiari dei progetti della Federazione di Humana in tutto il mondo. “Siamo felici di collaborare con TEDxPadova raccontando come un piccolo gesto come prolungare la vita di un abito rappresenti un’azione concreta e a portata di tutti per costruire un futuro più sostenibile, per il nostro pianeta e per le comunità che lo popolano. Al racconto segue l’azione concreta, con il coinvolgimento del territorio di Padova attraverso le filiali di CrediAgricole FriulAdria e il prezioso contributo dei volontari di TEDxPadova che ci aiuteranno nella raccolta di abiti durante l’evento”. Commenta Karin Bolin Presidente di Humana People to People
Italia. Inoltre TEDxPadova fornirà i dati per calcolare la carbon footprint dell’evento N-YOU e della raccolta di abiti usati in collaborazione con Humana People to People, e Forestmatic pianterà poi l’equivalente quantità di alberi utile a compensarne le emissioni. Forestmatic lavora con aziende e business fornendo loro la tecnologia e i mezzi per controbilanciarne l’impatto ambientale e Grazie a una piattaforma che connette in modo trasparente le aziende con progetti di riforestazione verificati ad alto impatto ambientale e sociale, è possibile tracciare ogni singolo albero piantato, garantendo il sequestro di CO2 in maniera scalabile, trasparente e automatizzata. L’evento promuove inoltre promuove al fianco di APS Holding la mobilità sostenibile ed invita la sua community a raggiungere la Fiera, con i mezzi, il car sharing o con il tram. Durante la pausa caffè, sempre in ottica di sostenibilità gli ospiti riceveranno i biscotti della Pasticceria Giotto, rinomata pasticceria del Carcere e degusteranno il caffè biologico di Gambato Caffè. Sono tanti gli obbiettivi dell’agenda 2030 raggiunti in questa edizione.