Attualità
Sopralluogo

Sicurezza del territorio, conclusi i lavori sul fiume Ceresone Grande nei comuni di Veggiano e Mestrino

L'assessore regionale Bottacin: "Investiti 600mila euro per ridurre i pericoli di natura idraulica e idrogeologica".

Sicurezza del territorio, conclusi i lavori sul fiume Ceresone Grande nei comuni di Veggiano e Mestrino
Attualità Padova, 17 Ottobre 2022 ore 12:12

Conclusi i lavori che hanno interessato il fiume Ceresone Grande, in provincia di Padova.

Sicurezza del territorio, conclusi i lavori sul fiume Ceresone Grande nei comuni di Veggiano e Mestrino

Si sono conclusi i lavori che hanno interessato il fiume Ceresone Grande nel tratto che interessa i comuni di Veggiano e Mestrino, in provincia di Padova.

“Si tratta di uno dei diversi interventi – spiega l’Assessore al Dissesto Idrogeologico della Regione del Veneto, Gianpaolo Bottacin - che le nostre strutture regionali del Genio Civile hanno eseguito e stanno eseguendo nel comprensorio costituente il Circondario Idraulico di Padova, su cui a causa delle avversità atmosferiche e degli eccezionali eventi di piena dei corsi d’acqua degli ultimi anni si erano verificati danni, smottamenti ed erosioni alle arginature”.

Gli Uffici regionali hanno pertanto redatto un progetto esecutivo, dove fra l’altro è stato valutato il risezionamento degli argini per portarli alla medesima quota, i cui lavori sono stati consegnati l’inverno scorso.

“Le opere di progetto, necessarie a garantire maggiore sicurezza idraulica e per le quali abbiamo impegnato 600mila euro – spiega l’Assessore – hanno previsto la sistemazione delle arginature e il consolidamento delle stesse mediante il realizzo di difese radenti previa profilatura dei rilevati e creazione di piste di sevizio in sommità arginale per accedere alle zone in erosione”.

I lavori si sono conclusi nei giorni scorsi e ora si stanno attivando le procedure per il collaudo finale.

“Ancora un intervento puntuale con cui, nell’ambito di una programmazione rigorosa – conclude Bottacin -, stiamo mettendo in sicurezza l’intero Veneto attraverso tante opere che non solo hanno l’obiettivo di ridurre i pericoli di natura idraulica e idrogeologica, ma anche di portare a un aumento complessivo della resilienza”.

Seguici sui nostri canali