Attualità
Le parole del Governatore

Nuovo ospedale di Padova, si vede il traguardo. Zaia: "Orgogliosi di aver dedicato risorse, cervelli e determinazione"

Firmata la delibera per l’assegnazione del Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica con il gruppo vincitore della gara d’appalto del nuovo Ospedale di Padova.

Nuovo ospedale di Padova, si vede il traguardo. Zaia: "Orgogliosi di aver dedicato risorse, cervelli e determinazione"
Attualità Padova, 17 Maggio 2022 ore 15:43

Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, saluta l’avvenuta firma della delibera per l’assegnazione del Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica.

Nuovo ospedale di Padova, si vede il traguardo. Zaia: "Orgogliosi di aver dedicato risorse, cervelli e determinazione"

“Non è finita, ma con questo passaggio il traguardo s’intravvede. La Regione ci ha creduto e ha investito cervelli e risorse fin dal primo giorno, fin da quando presi il timone dell’Istituzione e trovammo scatoloni di carte e nient’altro. Occorreva una determinazione non comune, che la Regione ha saputo mettere in campo per dare al Veneto, e all’Italia, un Policlinico universitario di livello internazionale”.

Con queste parole, il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, saluta l’avvenuta firma della delibera per l’assegnazione del Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica con il gruppo vincitore della gara d’appalto del nuovo Ospedale di Padova, la Politecnica ingegneria e Architettura (società cooperativa di Modena) in raggruppamento temporaneo con ATIproject Srl, Cooprogetti Società Cooperative e Techint spa.

“Dalla firma del contratto, del valore di 2,2 milioni di euro, estendibile anche alle fasi successive per un importo a base di gara di 35 milioni – aggiunge il Governatore – il Gruppo vincitore avrà quattro mesi per presentare il Progetto di Fattibilità Tecnico Economica. Insomma, ci siamo, indietro non si torna”.

“Come Regione – conclude il Presidente – abbiamo fatto veramente tutto il possibile per tradurre in realtà questo progetto che ora, non senza orgoglio, vediamo procedere a tappe forzate. Abbiamo messo a lavorarci i migliori manager, non ci siamo arresi di fronte alle molte difficoltà e questo è già tanto. Ma chiedo a tutti un ultimo sforzo: pancia a terra e pedalare per arrivare al più presto alla posa della prima pietra”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter