Attualità
Noventa Padovana

Iniziative di solidarietà per i bimbi ucraini: il progetto della scuola media Santini

Una mobilitazione collettiva per la pace che ha preso piede proprio da un'idea nata dagli alunni della classe 2^C.

Iniziative di solidarietà per i bimbi ucraini: il progetto della scuola media Santini
Attualità Padova, 05 Aprile 2022 ore 12:35

Un'iniziativa di solidarietà nata dall'idea dei piccoli alunni della 2^C. All'istituto comprensivo G. Santini di Noventa Padovana è partito il progetto "La Santini è una scuola per la pace", una mobilitazione collettiva per la pace che prevede diverse attività in favore dei bimbi ucraini che fuggono dagli orrori della guerra tra cui la raccolta di materiale scolastico.

Iniziative di solidarietà per i bimbi ucraini: il progetto della scuola G. Santini

IL LUOGO DELL'INIZIATIVA:

Da un'idea nata dagli alunni della 2^C, la dirigente scolastica Daniela Bellabarba con i professori dell'Istituto comprensivo G. Santini di Noventa Padovana ha dato via al progetto "La Santini è una scuola per la pace", un'iniziativa che ha visto la costituzione del "Comitato per la pace Santini" .

L'idea partita dai giovani studenti di 2^C è stata molto apprezzata dagli alunni di tutte le classi, i quali, sul tema della "pace" condivideranno con i compagni delle altre classi i loro pensieri e le loro riflessioni. Le classi prime hanno esposto i loro disegni elaborati durante il periodo di educazione civica "Vivere in armonia" nel giardino della scuola. Le classi seconde, stanno raccogliendo materiali scolastici che verranno poi consegnati ad Emergency, a favore dei bambini ucraini. Le classi terze, hanno organizzato i "Friday for peace" : da Venerdì 1° Aprile alle 11.00, due classi raggiungeranno in silenzio la piazza vicino al Municipio e per 10 minuti il gruppo condividerà riflessioni e pensieri sul tema "pace" in forma di canzoni, poesie, lettura testi. Per l'occasione è stata emanata anche una circolare della dirigente scolastica.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter