Specializzazione

Al via la realizzazione del nuovo ospedale Padova Est-San Lazzaro: opera del valore di 590 milioni

Sarà un ospedale non solo all’avanguardia dal punto di vista tecnologico e per l’elevato livello di specializzazione nelle varie discipline mediche, sarà un riferimento clinico che avrà una valenza regionale, nazionale e internazionale.

Al via la realizzazione del nuovo ospedale Padova Est-San Lazzaro: opera del valore di 590 milioni
Attualità Padova, 18 Agosto 2021 ore 10:01

Con un provvedimento approvato in Giunta è stato dato il via alla realizzazione del nuovo ospedale di "Padova Est-San Lazzaro".

Al via la realizzazione del nuovo ospedale Padova Est-San Lazzaro

E' staata una giornata importante per la sanità regionale quella di ieri, martedì 17 agosto 2021 con un provvedimento approvato dalla Giunta Regionale dov'è stato dato il via alla realizzazione del nuovo ospedale di "Padova Est-San Lazzaro". L'assessore alla Sanità e ai Servizi sociali del Veneto, Manuela Lanzarin ha spiegato:

"Con il recepimento dello studio di prefattibilità che individua i costi dell’intera struttura e la tipologia di finanziamento, l’opera si avvia ad essere realtà. Tramite l’Università di Padova è stata fatta un’analisi economica finanziaria. Questa ha definito che la migliore procedura per sostenere la realizzazione del nuovo ospedale di Padova, opera del valore di 590 milioni, è quella dell’appalto con finanziamento per indebitamento. Allo stato attuale, le partite in capo alla regione sono di 290 milioni di disponibilità. Si accederà, quindi, a un finanziamento tramite indebitamento di 300 milioni. Prevediamo che le varie gare saranno espletate dopo l’approvazione del bilancio di previsione, quindi per fine anno".

Avrà 1.732 posti letto

Lanzarin ha proseguito:

"Il nuovo polo ospedaliero e il già esistente ospedale Giustinianeo avranno complessivamente una dotazione di 1.732 posti letto. Sarà un ospedale non solo all’avanguardia dal punto di vista tecnologico e per l’elevato livello di specializzazione nelle varie discipline mediche, sarà un riferimento clinico che avrà una valenza regionale, nazionale e internazionale, confermando quella che da sempre è la vocazione naturale della sanità padovana".