Attualità

13 ottobre: Giornata Mondiale della Vista

13 ottobre: Giornata Mondiale della Vista
Attualità 13 Ottobre 2022 ore 10:00

Prevenzione, inclusività delle cure, accessibilità e sensibilizzazione nei confronti delle tematiche relative alla cura dei nostri occhi. La Giornata Mondiale della Vista significa questo e molto altro e ce lo ricorda ogni anno, ogni secondo giovedì di ottobre, mettendo in campo iniziative, eventi virtuali e offline, speech e conferenze che mirano a valorizzare l’importanza di dare priorità alla salute degli occhi sostenendo al contempo cure oculistiche accessibili, convenienti e disponibili in tutto il mondo. 

Quest’anno la Giornata Mondiale della Vista, conosciuta a livello globale come World Sight Day, si celebrerà il 13 ottobre e rappresenta, oggi più che mai, un’occasione unica di incontri, progetti e promozione di screening della vista. Promossa, nel nostro Paese, dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità IAPB Italia onlus, la Giornata Mondiale della Vista 2022 si apre con un semplice quesito che porta a una riflessione importante: “L’occhio pesa appena lo 0,27% del corpo umano, ma riceve più dell’80% delle informazioni che ci giungono dall’ambiente. La nostra vista è un dono tanto prezioso quanto delicato: come possiamo difenderla?”

Ed è proprio a questa domanda che, attraverso una serie di interventi tenuti da medici oculisti, ottici, optometristi e professionisti esperti sia nel campo della salute degli occhi che in quello relativo alla correzione dei difetti visivi come miopia, astigmatismo, ipermetropia e presbiopia, si cercherà di dare risposte esaustive e puntuali.

Difendere la nostra vista, vuol dire comprendere che anche i difetti della vista più comuni possono inficiare la qualità della nostra quotidianità e, a lungo andare, compromettere anche le più banali azioni che compiamo ogni giorno. Un quadro che diventa ancora più allarmante se pensiamo che in Italia si stima che un bambino su 4 conviva con un problema alla vista che può interferire sensibilmente con la capacità di lettura, di apprendimento e con attività sportive e ludiche che ogni bambino dovrebbe poter svolgere nel pieno delle sue capacità. I rischi relativi a screening e check-up non eseguiti o rimandati nel tempo possono essere tanti. Come conferma Federico Cavallaro, ottico optometrista e titolare del Negozio di Ottica di Padova Cavallaro: “É fondamentale accertare la salute visiva del bambino portandolo dall’ oculista per un check-up visivo già dai due anni di età. Si tratta di un atto di responsabilità, perché un bambino che vede bene è un bambino che saprà affrontare al meglio le sue conquiste di crescita”.

Visite mirate per verificare lo stato di salute della superficie oculare, eventuali difetti e disturbi visivi o più nello specifico, per riscontrare patologie che compromettere la qualità della vista e della vita del paziente, rappresentano la più grande risorsa che abbiamo in ottica di prevenzione dei problemi visivi. Rivolgersi a medici oculisti per sottoporsi a controlli periodici per prevenire e diagnosticare disturbi e patologie della vista è necessario. Così come lo è recarsi presso centri ottici qualificati e correggere i difetti visivi più comuni optando per lenti correttive sempre più innovative e all’avanguardia. 

Il 13 ottobre è un’occasione in più per ricordare l’importanza della sensibilizzazione verso l’adozione di buone pratiche di prevenzione oculare per migliorare la qualità della vita di adulti e bambini. Una sensibilizzazione che può fare la differenza perché occhi sani, sono spesso sinonimo di salute generale e la Giornata Mondiale della Vista 2022 ce lo ricorda. 

 

Seguici sui nostri canali