Incastrato dalle telecamere

Il piromane di Padova finisce in manette...ma per truffa GUARDA IL VIDEO

Grazie all’indagine avviata sulla base di numerosi filmati tratti dai sistemi di video-sorveglianza gli agenti erano riusciti ad individuare il responsabile

20 Novembre 2020 ore 15:36

Aveva dato alle fiamme i plateatici dei bar del centro di Padova.

Quella notte di paura

Sono scattate le manette per il clochard che nella notte di martedì 10 novembre 2020 aveva dato fuoco ad alcuni plateatici dei bar in centro. Ma stavolta la motivazione che ha portato all’arresto dell’uomo non è per quel fatto doloso ma per una truffa risalente al 2018. Ma tornando all’incendio, quel martedì i Vigili del Fuoco erano intervenuti alle 5.30 a Padova al bar “Dei Osei”, “Paprika Café” e “Bar Centrale” per spegnere l’incendio che stava divorando gli ombrelloni e le sedie posizionate davanti ai rispettivi locali, oltre a un cassonetto dei rifiuti.

Grazie all’indagine avviata sulla base di numerosi filmati tratti dai sistemi di video-sorveglianza, gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Padova erano riusciti a individuare il responsabile dei danneggiamenti: Leonardo Nicoletta, 55enne senza fissa dimora, con precedenti penali per reati contro il patrimonio, in materia di stupefacenti, di armi e di giochi e scommesse illegali.

Fermato per truffa

Nella giornata di mercoledì 18 novembre 2020, i Carabinieri di Padova, impegnati in un servizio finalizzato alla repressione dei reati di spaccio e stavano controllando il centro storico, hanno notato il clochard che hanno provveduto ad arrestare per una truffa che l’uomo aveva commesso nel 2018 in provincia di Alessandria. L’uomo dovrà scontare 6 mesi di reclusione.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità