E' la "Home Claudia Augusta"

In tempi di Covid-19 spunta pure una Casa di riposo abusiva: scatta il sequestro dei Nas

Le indagini partite da un'ispezione dei Carabinieri del Nas nel dicembre 2019. Ora si dovrà provvedere alla ricollocazione degli anziani presenti.

In tempi di Covid-19 spunta pure una Casa di riposo abusiva: scatta il sequestro dei Nas
Glocal news 26 Maggio 2020 ore 09:32

Sotto sequestro la struttura ricettiva extra alberghiera “Home Claudia Augusta” di Casale sul Sile.

L’ispezione nel dicembre 2019

Tutto era partito nel dicembre del 2019 da un’ispezione dei Carabinieri del Nas di Treviso, che aveva consentito di appurare come la struttura ricettiva extra alberghiera “Home Claudia Augusta” di Casale sul Sile, con presenti al suo interno 35 anziani tra i 69 ed i 99 anni (33 dei quali non autosufficienti), fosse comunque operativa in mancanza del necessario rilascio dell’autorizzazione all’esercizio a residenza per anziani. Non solo: erano risultate irregolarità anche riguardo al certificato di prevenzione incendi nonché l’omessa comunicazione degli alloggiati all’autorità di pubblica sicurezza. Insomma, una Casa di riposo abusiva a tutti gli effetti.

Ieri il sequestro della struttura

E ieri, lunedì 25 maggio 2020, a seguito dell’attività d’indagine svolta dopo quel blitz, è scattato il sequestro della struttura da parte proprio dei Nas. Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Treviso, Marco Biagetti, su richiesta della locale Procura  della Repubblica che ha recepito in pieno gli esiti delle indagini svolta dai militari.

La ricollocazione degli anziani

Ora l’immobile è stato affidato in custodia al sindaco di Casale sul Sile, Stefano Giuliato, che, con l’ausilio dei Servizi sociali, dovrà provvedere alla ricollocazione di 29 anziani tuttora alloggiati.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli